Flotilla nei cieli romani

Feb 17, 2024 | I miei scritti

A cura di P.G. Caria

Il 15 gennaio 2024 ho partecipato ad una diretta con Red Ronnie nel suo sempre frizzante programma “Let’s Spend Tonight Together” (link al programma: https://www.youtube.com/watch?v=OWNoUzgTrE4&t=575s ). In collegamento vi era anche Antonietta Filange che partecipava per commentare un suo video girato a Roma, in zona Borghesiana, il 13 gennaio 2024. Il video girato da Antonietta mostra una classica “flotilla” che si staglia nitidamente sopra il cielo terso della “città eterna”. Nell’immagine sotto, vediamo un fotogramma contrastato tratto dal video registrato dalla testimone:

Tale fenomeno è stato molto frequente a cavallo tra gli anni ’90 e nei primi anni 2000, periodo in cui si sono avute delle manifestazioni davvero straordinarie, soprattutto in Messico, luogo dove è stato coniato il termine “flotilla”, che indica un raggruppamento di oggetti che si muovono sotto un unico schema e non erraticamente e che in sostanza significa “piccola flotta”. Dopo quel periodo molto intenso, le testimonianze di tali manifestazioni sono quasi del tutto scomparse, perciò il fenomeno filmato da Antonietta Filange rappresenta una rarità per i tempi attuali.

Nel filmato, che è composto da due registrazioni, si nota con chiarezza un oggetto di maggiori dimensioni e di forma irregolare, circondato da decine di oggetti sferici di dimensioni più ridotte. L’oggetto di maggiori dimensioni è il luogo da cui originano gli altri oggetti più piccoli. Non è ancora del tutto chiaro se tali oggetti siano delle vere e proprie “astronavi madre” o dei portali da cui gli altri oggetti entrano nella nostra dimensione.

Nell’immagine sopra vediamo un ingrandimento di questo oggetto con due sfere a destra.
Lascio alle sue parole descrivere quanto da lei vissuto in quella occasione.
P.G. Caria
9 febbraio 2024

 

SABATO 13 GENNAIO 2024: LUCI MISTERIOSE NEL CIELO DI ROMA
A cura di Antonietta Filange

Mentre ero occupata con un amico nel registrare immagini aeree attraverso un drone, ci siamo trovati ad assistere a un sorprendente avvistamento di oggetti non identificati nel cielo. All’improvviso infatti, abbiamo notato due raggi circolari che si dipanavano da un’unità centrale, uno a destra e uno a sinistra, espandendosi come fuochi d’artificio. Ho capito immediatamente che si trattava di un fenomeno significativo. Dato che il drone non riusciva a catturare immagini così distanti, ho preso il cellulare e ho iniziato a filmare zoomando per immortalare ogni dettaglio di uno spettacolo inaspettato. Gli oggetti luminosi fluttuavano nel cielo, rimanendo lì come se volessero essere osservati, muovendosi lentamente in uno sciame intorno all’unità centrale. Dopo qualche minuto, sono misteriosamente scomparsi. Quella registrazione improvvisata ha trasformato una normale giornata di lavoro in un’esperienza avvincente e condivisa lasciandoci con tante domande senza risposta.

L’unica cosa da fare… inviare immediatamente il video a persone esperte, per ottenere risposte concrete ed oneste, non solo per me, ma per noi, poiché il messaggio è rivolto a tutti!

Antonietta Filange
19 gennaio 2024

Al seguente link potete vedere i video della flotilla romana avvistata il 13 gennaio 2024:

A seguire le analisi eseguite da Sante Pagano sul video di Antonietta Filange.

 

ANALISI METADATI VIDEO “FLOTILLA” DI ANTONIETTA FILANGE
A cura di Sante Pagano

Il video contiene tutti i metadati originali. Dall’analisi degli stessi non risulta che questi siano stati manipolati o che alcun dato sia stato rimosso volontariamente.

Dai metadati risulta che il filmato è stato girato il giorno 13 gennaio 2024 alle ore 19:07 tramite un cellulare “iPhone 15 Pro Max”.

Le date di creazione e modifica del documento coincidono in tutti i parametri di verifica, variando solo per una differenza di pochi secondi, ma questa è una caratteristica tipica del modello di camera utilizzato. Ciò lo si è confermato analizzando altri scatti eseguiti dallo stesso tipo di fotocamera. Valutando ciò e accertando il fatto che i metadati non rilevano l’utilizzo di programmi di editing, è possibile concludere che non è stata rilevata alcuna alterazione grafica avvenuta in post produzione.

Presente inoltre l’identificativo seriale associato alla fotocamera nel documento.

L’analisi dei metadati conclude che il documento è genuino e che non è stato sottoposto a manipolazione grafica.

ANALISI OSSERVATIVA e GRAFICO VALUTATIVA
Nel documento vediamo la presenza di vari apparati sferici e un oggetto che a prima vista appare essere di dimensioni maggiori.

Osservando meglio e visionando alcuni fotogrammi ingranditi e contrastati, questo oggetto in realtà appare essere un insieme di vari altri oggetti sferici. Tale oggetto, o agglomerato, dimostra di possedere le classiche caratteristiche di un tipico “oggetto madre” presente solitamente nelle note e propriamente dette “flottillas di sfere volanti con convenzionali”.

Morfologia a parte, da tale oggetto infatti, secondo le osservazioni e le analisi effettuate, si evince che vengano espulsi degli oggetti sferici.

Tra un oggetto e l’altro inoltre è visibile una specie di collegamento, probabilmente di una qualche natura energetica, o comunque non convenzionale, dato che se si trattasse di un semplice filo, questo non sarebbe visibile da tale altezza e lo avremmo riscontrato anche in tutti gli altri oggetti “sganciati”. Tale collegamento possiede infatti un importante spessore.

Tutti gli oggetti dimostrano un’interessante capacità di stabilizzarsi, nonostante a quella altezza ci siano correnti d’aria molto forti che altrimenti determinerebbero un andamento particolarmente erratico di un qualsiasi oggetto privo di una propria forza propulsiva.

Un classico palloncino in effetti, visto che per poter volare viene solitamente riempito con un gas meno denso dell’aria, mostrerebbe, oltre ad un andamento erratico, anche un movimento oscillatorio, in quanto sarebbe in balia di una forza applicata nella direzione del vento. Inoltre, considerata anche la classica forma “a pera” assunta da molti palloncini, si verificherebbe forzatamente un’ulteriore maggiore instabilità.

Gli oggetti in esame comunque dimostrano di possedere una morfologia sferica e non a “pera” come i classici palloncini. Per di più possiedono delle piccole ed insolite protuberanze.

Inoltre, la loro superficie è totalmente illuminata e la luminosità espressa non varia di intensità. Un palloncino infatti mostra solitamente quei caratteristici “brillamenti” dovuti dall’interazione di una fonte luminosa esterna con una superficie riflettente come il lattice, la quale in balia delle correnti d’aria oscilla e si sposta continuamente, esponendo diverse angolazioni della propria superficie, le quali non possono avere uno stesso potere riflettente. Date le caratteristiche espresse invece, gli oggetti in esame sembrerebbero dimostrare di emettere una propria fonte luminosa, o comunque un potere di riflessione luminosa anomalo, caratteristiche comuni delle classiche sfere di luce o plasma, come solitamente si è osservato nei vari video ritraenti delle “flottillas” di oggetti non convenzionali.

COMMENTO GENERALE
Purtroppo, data la non eccelsa qualità del video, non è stato possibile eseguire ulteriori analisi maggiormente specifiche.

CONCLUSIONE
Dalle analisi, test ed osservazioni applicate risulta che il documento è genuino. Inoltre non sono state rilevate alterazioni grafiche.

Sante Pagano
08 febbraio 2024

Tag: