Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

LA MACCHINA DI DIO: l’incredibile vicenda Pelizza/Majorana – 1°Parte

Gennaio 1 @ 21:30 - 23:00

LANCIO PROMO

SINOSSI

Ci sono uomini la cui vita è talmente eccezionale da far dubitare della loro effettiva esistenza. Senza contare in questa categoria il nostro Signore Gesù Cristo, il quale rappresenta un caso assolutamente irraggiungibile, nella storia spiccano certamente alcune persone, talune anche molto vicine a noi, le cui gesta, avventure e conquiste sono del tutto incredibili! Tra queste c’è un uomo che ho conosciuto personalmente, ma che ha conosciuto meglio di me Piero Maravalli. Questi di recente mi ha concesso una lunga intervista e di seguito vi propongo la prima parte. Il nostro amico comune è un vero genio, ma che è rimasto sempre semplice e puro di cuore, integerrimo, al secolo “Rolando Pelizza”.

Purtroppo Rolando è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari a fine 2021. È stato un inventore, autore di diversi brevetti, imprenditore, ma ciò per cui è più conosciuto è l’attiva collaborazione con lo scienziato Ettore Majorana, ufficialmente scomparso nel 1938, durata per decenni a partire dagli anni ‘60. Rolando è stato infatti il costruttore della cosiddetta “macchina di Majorana”, sviluppata grazie alle scoperte del fisico ed alla matematica “speciale” che questi gli ha insegnato, in grado di compiere delle “trasformazioni e manipolazioni” pazzesche della materia. Per questa invenzione Rolando è stato osteggiato, minacciato, sfruttato e derubato per tutta la vita da parte di tutte le “istituzioni” occidentali cui Pelizza si è rivolto, sempre e semplicemente con l’obiettivo di poter usare la macchina per il bene dell’umanità. Le “istituzioni”, invece, hanno sempre cercato di convincerlo ad usarla come arma da guerra e per ottenere materiali costosissimi, rari o difficili da produrre, grazie alla “trasmutazione nucleare” a costo ed impatto zero.

Rolando Pelizza nel 1958 aveva 20 anni ed esercitava una redditizia attività industriale di famiglia, quando venne a conoscere Ettore Majorana personalmente. Da allora la sua grande etica lo spinse a collaborare con questi, tanto che la sua vita si è legata inestricabilmente a quella del grande genio italico scomparso ufficialmente nel 1938.

In questa intervista Piero Maravalli ci racconta alcuni retroscena e le meraviglie che compiva quella che potremmo definire la “straordinaria macchina di Dio”. Inoltre ci descrive il primo incontro ed i primi passi fatti da Rolando sotto l’istruzione di Ettore, la costruzione delle prime costosissime macchine che all’inizio si autodistruggevano al primo utilizzo e che poi hanno cominciato a dare i risultati attesi. Accenna inoltre le prime persecuzioni che hanno colpito Pelizza e che lo hanno costretto ad isolarsi in esilio per 11 lunghi anni.

Maravalli testimonia che la genialità ingegneristiche Pelizza permise l’attuazione delle teorie del fisico Majorana. Pelizza non fu quindi solo il più abile discepolo di Majorana, ma il suo braccio destro.

Link della premiére:

 

Dettagli

Data:
Gennaio 1
Ora:
21:30 - 23:00
Categoria Evento: